Il cielo astronomico di Settembre

Il cielo astronomico di Settembre

A Settembre troviamo ancora in cielo le costellazioni che ci hanno accompagnato nei mesi estivi,  spostate verso occidente. Ancora visibile a Est l’asterismo del Triangolo Estivo, formato dalle stelle Deneb (del Cigno), Altair (dell’Aquila) e Vega (della Lira).

Mebulosa-manubrio-astrofilipc.it
Mebulosa Manubrio – Astrofilipc.it

La Volpe, detta anche Volpetta, è una costellazione piccola e poco appariscente, ma insieme alle costellazioni di Delfino, Sagitta e Aquila individua una zona di cielo particolarmente ricca di interessanti nebulose e ammassi stellari: in particolare, segnaliamo la Nebulosa Manubrio nella costellazione della Volpetta e la Doppia Nebulosa Oscura in quella dell’Aquila.

La Nebulosa Manubrio è una delle più belle nebulose planetarie, non visibile a occhio nudo, ha una caratteristica forma a clessidra ed è una delle nebulose planetarie più vicine alla Terra.

La Doppia Nebulosa Oscura (Nebulosa E), invece è composta da due sistemi separati tra loro, B142 e B143; si tratta di nubi di gas e polveri non luminosi che oscurano i campi stellari situati alle loro spalle. Per potere osservare in dettaglio i margini di queste nubi è necessario un cielo buio e un telescopio di almeno 200 mm.

M57_The_Ring_Nebula
M57, The RingNebula – wikipedia.it

Nella costellazione della Lira invece vale la pena osservare con un piccolo strumento la Nebulosa Anello: si tratta di un’altra splendida nebulosa planetaria, al telescopio appare in una sfumatura verdastra, ma in fotografia con lunghe esposizioni è possibile rivelare anche i suoi altri colori e i gusci gassosi più flebili.

Protagoniste del cielo sono, le costellazioni di Sagittario, Lira e Cigno.
Tra le costellazioni zodiacali sono visibili Scorpione, Ofiuco, Bilancia, Capricorno, Acquario e Pesci. A nord poi ritroviamo Boote, Corona Boreale, Orsa Maggiore, Orsa Minore, Drago, Cassiopea, Cefeo. Verso Est sorge Pegaso, dalla caratteristica forma a quadrilatero, seguito da Andromeda e Perseo, che domineranno il cielo nei mesi autunnali. Tre stelle di Pegaso e una di Andromeda formano l’asterismo detto Quadrato di Pegaso, visibile fino a parte dell’inverno nell’emisfero boreale.
Sarà possibile soffermare  lo sguardo tra Cassiopea e Perseo alla ricerca di due ammassi stellari visibili a occhio nudo, chiamati Ammasso Doppio di Perseo,  che al loro interno ospitano tanti sistemi di stelle doppie, multiple e variabili.

fonte: scientificast.it

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.